Perchè un’azienda non cresce?

Alcune persone preposte allo sviluppo commerciale delle aziende, per non dire molte, vedono la figura del venditore come un qualcuno che gli permetta di entrare a conoscenza di nuovi clienti attraverso le entrature attive del venditore stesso, questo tipo di visione, a mio avviso rende danno sia all’azienda che al venditore stesso,
perchè entrambi senza sforzo cercano di migliorare i propri benefici economici, senza preoccuparsi molto di ciò che stanno vendendo.

Questo tipo di atteggiamento porta nel medio e lungo periodo all’esaurimento del prodotto stesso e quindi inesorabilmente alla sua morte. Il venditore su Milano che vi segue non vorrei essere io.

Persone che pagate dall’azienda ne determinano la fine, per descriverli in una maniera colorita: dei veri e propri “killer di aziende”. Vendere su Milano per queste persone è malsano per il venditore di Milano

Difatti una richiesta della figura professionale di un venditore, nasce in maniera sana, solo quando l’azienda si deve collocare sul mercato e si rende conto che ciò che sta proponendo ha bisogno di supporto e miglioramento costanti.

Solo così, ciò che propone può procurare beneficio a tutte le persone coinvolte.

Un nuovo venditore che fa il suo ingresso in azienda dovrebbe essere orientato  a far crescere nuovi mercati, non nuovi clienti nello stesso mercato, e raramente occuparsi dei mercati già acquisiti che dovrebbero sempre essere affidati a venditori di provata esperienza già presenti nell’azienda stessa.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.